Picchioni Andrea

Andrea Picchioni è considerato uno dei più bravi artigiani dell’Oltrepò Pavese; espressione di un’autentica cultura contadina, da sempre appassionato interprete dei valori ambientali e territoriali.
L’azienda, situata in Val Solinga, nasce nel 1988, quando Andrea decide di recuperare 7 ettari di vecchi vigneti. Il terreno, rivolto a Sud, molto scosceso e sabbioso, è particolarmente vocato alla produzione di vini di alta qualità. Secondo una ricerca effettuata dallo stesso Andrea, l’etimologia della parola “buttafuoco“, risalirebbe a un manoscritto del primo ‘800 nel quale la vigna viene identificata come “buttafuoco” (letteralmente “che butta il fuoco” in riferimento al particolare calore trattenuto dal terreno durante la stagione estiva).
Fin dall’inizio Andrea ha un obiettivo preciso: la conversione dei vigneti a una viticoltura totalmente biologica e in questa sfida è assistito dall’enologo Giuseppe Zatti. La conversione si basa su alcuni cardini assolutamente rigidi ed imprescindibili, quali l’utilizzo di acqua proveniente da pozzi naturali di proprietà, l’impiego di concimi di origine organica, lo spargimento delle vinacce sul terreno della vigna, il mantenimento di una porzione di azienda a bosco per compensare l’anidride carbonica emessa dai mezzi meccanici.

L’azienda è da anni inserita nel circuito dei Vignaioli Indipendenti e insignita della Chiocciola Slow Wine di Slow Food.