1 ottobre 2015

Rovo

Nome scientifico
Robus fruticosus

Descrizione
È un arbusto spinoso che può raggiungere i 2–3 m di altezza. Le foglie sono composte da 3-5 foglioline a margini seghettati e spinosi.
I fiori sono ermafroditi, biancastri o rosati, riuniti in infiorescenze a racemo. È una pianta mellifera da cui le api ricavano un particolare miele monoflora.

Proprietà
Il frutto, annoverato tra i cosiddetti frutti di bosco, ha discrete proprietà nutrizionali con marcata presenza di vitamine C e A.
I germogli primaverili, colti quando il sole è alto, lavati e lasciati a macerare in una brocca di acqua fredda tutta la notte, danno una deliziosa e aromatica acqua depurativa, tradizionalmente usata per favorire le funzioni intestinali e depurare l’organismo dalle tossine accumulate durante l’inverno.

Cucina
I frutti, more, raccolti a maturazione in tarda estate si prestano ad essere usati per fare delle ottime marmellate che, dopo la cottura, vengono passate con il filtro per togliere i semi.
I giovani germogli, raccolti in primavera, sono ottimi lessati brevemente e consumati con olio, sale e limone al pari di molte altre erbe selvatiche primaverili.

Guarda tutte le ricette con questa erba