1 ottobre 2015

Salvia selvatica

Salvia_pratensis

Nome scientifico
Salvia pratensis

Descrizione
Chiamata salvia dei prati o degli uccelli è una pianta perenne, glandolosa, alta 40-100 cm. Il fusto culmina con infiorescenze a spiga blu, davvero molto belle ed eleganti.
Cresce nei luoghi asciutti e soleggiati: i margini stradali, le scarpate, gli spazi erbosi.

Proprietà
Molto apprezzata sin dall’antichità. I Galli la consideravano una panacea, in grado di guarire tutti i mali. I druidi la usavano contro febbre, tosse, paralisi, epilessia, ma anche per favorire il concepimento e il conseguente parto. Le era attribuito anche il potere di resuscitare i morti ed entrava come ingrediente in numerosi incantesimi. Ippocrate ne consigliava l’uso nelle piaghe, gli egiziani la usavano per imbalsamare i morti. I romani la impiegavano per conservare la carne.

Cucina
Si consuma come la salvia officinalis. Le foglie più fresche e tenere possono essere commiste alle insalate.

Guarda tutte le ricette con questa erba