1 ottobre 2015

Sambuco

Sambucus_nigra_003

Nome scientifico
Sambucus nigra

Descrizione
Il sambuco è una pianta diffusa in tutto il mediterraneo. Presenta rami con midollo molto grosso, bianco, leggerissimo e compatto. Le foglie sono opposte e seghettate ai margini. I fiori sbocciano in primavera – estate, sono piccoli, odorosi, biancastri a 5 lobi petaliformi, riuniti numerosissimi in infiorescenze ombrelliformi molto ampie. Formano numerose piccole bacche nero-violacee che contengono un succo di colore viola-porporino scuro.

Proprietà
Il sambuco presenta proprietà medicinali-erboristiche riscontrabili esclusivamente nei frutti e nei fiori. Tutto il resto della pianta (semi compresi) è velenoso.
Ha proprietà antireumatiche emolienti, sudorifera, diaforetica, lassative, dieuretiche; è impiegata nelle malattie da raffreddamento, nelle cistiti e nelle nevralgie. I frutti maturi contengono vitamine A e C. Il succo è utilizzato per curare nevralgie e crampi allo stomaco.

Cucina
Con i fiori è possibile fare uno sciroppo, da diluire poi con acqua, ottenendo una bevanda dissetante, che è molto usata nei climi freddi. La si può anche far fermentare, ottenendo una specie di spumante.
Le bacche sono edibili solo previa cottura e vengono impiegate per gelatine e marmellate, dalle proprietà lassative.

Guarda tutte le ricette con questa erba