1 ottobre 2015

Sedano d’acqua

crescione

Nome scientifico
Apium nodiflorum

Descrizione
Pianta perenne che cresce nei fossi, nel greto dei fiumi, nelle pozze e negli stagni. Le foglie sono imparipennate, generalmente con 7-13 segmenti che possono essere lanceolati o tondeggianti, con margini dentati e che difficilmente superano 2×3 cm di grandezza. Fiorisce da maggio a luglio. I fiori piccoli, hanno cinque petali bianco-verdastri disposti a stella e un po’ ripiegati all’indietro. Sono raccolti, a piccoli gruppi, sui raggi di infiorescenze ad ombrella con 5-12 bracci.

Proprietà
La specie è molto conosciuta sia per il suo uso alimentare, sia per il frequente utilizzo nella medicina popolare. Il decotto della pianta, radice compresa, è ritenuto in molte aree ottimo diuretico e decongestionante dei reni e delle vie urinarie.
Facilmente riconoscibile dall’aroma che ricorda molto quello del sedano, anche se meno intenso.

Cucina
In cucina si consumano soprattutto le foglie e i gambi, decisamente meglio se giovani, facilmente reperibili per molti mesi all’anno. Si consumano anche cotti, ma sono particolarmente gradevoli soprattutto crudi, conditi come le insalate. A scopo digestivo si consuma anche il succo, che si ricava facilmente da foglie e gambi per il loro alto contenuto d’acqua.

Guarda tutte le ricette con questa erba