6 dicembre 2017

MAXI SEQUESTRO DI CARNE A CASTEVETRO PIACENTINO

piacenza-provincia

La Guardia di finanza ha bloccato 88 tonnellate di carne priva di indicazione e tracciabilità e 50 tonnellate di prodotto scaduto da più di 3 anni. Secondo le forze dell’ordine la carne, importata dall’Est Europa o dal Sud America, sarebbe stata destinata ai mercati italiani nel periodo delle festività natalizie.

L’intervento dei finanzieri ha scongiurato il rischio concreto che il prodotto sottoposto a sequestro venisse illecitamente lavorato e rietichettato, arrivando sulle tavole di migliaia di consumatori.

Di fronte a notizie come questa, di una gravità assoluta, siamo sempre più convinti dell’importanza di un modello di produzione e consumo che garantisca la qualità del cibo che ogni giorno entra nelle nostre case, la nostra salute, il rispetto dell’ambiente. Per questo visitiamo personalmente ogni azienda con la quale intendiamo collaborare, selezionandola secondo criteri di genuinità, sostenibilità, eticità e trasparenza.

Per ulteriori approfondimenti rimandiamo agli articolari pubblicati su Repubblica e La Provincia

carne-scaduta