2 gennaio 2018

Un nuovo anno per Filiera Corta Solidale

fcs-30

Durante l’assemblea dello scorso giugno ci eravamo lasciati con l’impegno di ritrovarci in autunno per il rinnovo delle cariche apicali dell’associazione, passaggio che è avvenuto durante l’assemblea soci del 29 novembre.

Come già avevamo accennato, il consiglio direttivo uscente ha esaurito il suo compito principale, creando le condizioni per la nascita della cooperativa sociale. In qualità di Gruppo di Acquisto Solidale l’associazione continuerà a garantire il proprio fondamentale supporto alle attività di smistamento e distribuzione dei prodotti, ma è indubbio che da questo momento per l’associazione si apre una nuova fase e una nuova opportunità: investire le energie liberate dalla dimensione operativo-logistica nella progettazione di attività di carattere culturale, conviviale e politica.

Abbiamo un grande patrimonio da valorizzare e animare, ossia la nuova sede di via dell’Annona rispetto alla quale sono già iniziati alcuni lavori importanti di ristrutturazione e adeguamento: uno spazio che vorremmo diventasse sopratutto un luogo di incontro, di conoscenza e approfondimento sul consumo critico, l’agricoltura eco-compatibile, sul cibo buono, pulito e giusto…

Per prima cosa esprimiamo un sentito e caloroso ringraziamento ai dirigenti che si sono impegnati in questi anni e che per ragioni di impegni personali e scelte di vita hanno deciso di fare un passo indietro.

Al di là della commozione dei distacchi, che comunque sono tutt’altro che definitivi, resta la convinzione che al rinnovo formale delle cariche corrisponda una sostanziale garanzia di democrazia interna: il ricambio è infatti espressione della linfa vitale di un’associazione sana.

Con molta soddisfazione presentiamo le tre nuove candidature: si tratta di tre persone giovani e competenti che porteranno nuove idee, energie ed entusiasmo nella nostra associazione: Elisa Cornelli, Cristiana Paladini e Angela Guercia. Accanto a loro, a garanzia di continuità, hanno confermato la propria disponibilità il presidente Vincenzo Prarolo e le consigliere Linda Cottarelli, Francesca Berardi e Susanna Rampini. Siamo convinti che l’arrivo di nuove forze sia generativo, espressione di una voglia di partecipazione che va molto oltre il semplice atto di acquisto.

Per quanto riguarda l’andamento della cooperativa sociale, aspettiamo la chiusura del bilancio per valutazioni definitive. Possiamo comunque anticipare che l’anno si conclude positivamente, rispettando le previsioni fatte, ovvero di una sostanziale tenuta dei numeri dell’anno precedente: obiettivo niente affatto scontato considerato il periodo di recessione, il lieve rialzo di prezzi e la comparsa di nuovi soggetti concorrenti sul nostro territorio. La cooperativa resta una realtà fragile che ha bisogno di crescere e stabilizzarsi, tuttavia c’è la soddisfazione per aver compiuto un grande passo in avanti in termini di capacità di generare reddito e posti di lavoro. Oggi Filiera Corta Solidale è una realtà che nel suo piccolo dà lavoro a tre persone, tra le quali un soggetto svantaggiato: è la dimostrazione che un’altra economia è possibile coniugando salute, diritti e ambiente.

Andiamo avanti, con la convinzione che tanto resta da fare e con l’entusiasmo di chi ha voglia di mettercela tutta per cambiare!