21 Agosto 2019

Bilancio Sociale 2018

Filiera Corta Solidale nasce dalla scelta di sperimentare a livello locale una progettualità capace di tenere insieme dimensione ecologica e giustizia sociale, dando una risposta concreta, democratica e partecipata all’attacco all’ambiente, ai diritti, alla legalità.

Per promuovere un modello di produzione, distribuzione e consumo del cibo sostenibile (buono, pulito e giusto come direbbero gli amici di Slow Food) Filiera Corta Solidale opera su tre livelli:

  • sostenere piccoli produttori che operano secondo criteri di sostenibilità ecologica e sociale, valorizzando il loro lavoro e garantendo uno sbocco ai loro prodotti
  • diffondere cultura e pratiche di consumo responsabile
  • accorciare la distanza tra produttori e consumatori, innescando un processo di graduale superamento dei rigidi ruoli di produzione e consumo, generando relazioni di fiducia e rafforzando il senso di comunità

La strada del cambiamento è impegnativa e incerta. Spesso richiede guizzi di fantasia e creatività; sempre il timone della coerenza e il motore della passione. Qui trovate una fotografia di come si è concluso l’anno scorso:  Bilancio Sociale 2018.

Un ringraziamento sentito a tutti gli altri protagonisti di Filiera Corta Solidale, senza i quali niente di tutto ciò sarebbe possibile:

  • i nostri produttori, contadini e artigiani, custodi dei suoli e della biodiversità, che con il loro lavoro svolgono un servizio importantissimo, spesso sottostimato, in termini di tutela del territorio, del paesaggio e dell’ambiente;
  • i nostri clienti – siano essi gruppi, singoli cittadini, associazioni, ristoranti, bar, istituzioni – che con le loro scelte di acquisto rendono possibile un modello economico e alimentare sostenibile, equo e trasparente;
  • i nostri volontari, che con passione e generosità ci supportano e ci accompagnano in questo impegnativo ed entusiasmante cammino.