Chiusura prossimo ordine giovedì 24 novembre – prossimo ritiro martedì 29 novembre

Ordine straordinario pecorini marchigiani entro lunedì 4 aprile, ore 10:00

Per le festività pasquali abbiamo concordato con il caseificio marchigiano Di Pietrantonio una fornitura di formaggi pecorini per la prima settimana di aprile.
I formaggi arriveranno in tempo per poter essere ritirati in via dell’Annona martedì 12 aprile, dalle 16:00 alle 19:00.
Chi fosse interessato può inviare un ordine via e-mail all’indirizzo info@filieracortasolidale.it entro le ore 10:00 di lunedì 4 aprile, indicando nome e cognome, varietà e quantità del formaggio desiderato.

Le varietà disponibili sono:

Pecorino marchigiano fresco, stagionatura minima 3 mesi, forma intera sottovuoto da circa 400g (peso variabile) – €5,50

Pecorino marchigiano semistagionato II scelta*, stagionatura minima 12 mesi, porzione sottovuoto da circa 600g (peso variabile) – €8,80

Pecorino marchigiano speziato alle erbe aromatiche, stagionatura minima 4 mesi, porzione sottovuoto da circa 400g (peso variabile) – €6,00

Pecorino marchigiano speziato al peperoncino, stagionatura minima 4 mesi, porzione sottovuoto da circa 400g (peso variabile) – €6,00

Pecorino marchigiano speziato al limone, stagionatura minima 4 mesi, porzione sottovuoto da circa 400g (peso variabile) – €7,50

Pecorino marchigiano speziato al pepe, stagionatura minima 4 mesi, porzione sottovuoto da circa 400g (peso variabile) – €7,50

Pecorino marchigiano speziato al pistacchio, stagionatura minima 4 mesi, porzione sottovuoto da circa 400g (peso variabile) – €8,80

* La porzione di Pecorino marchigiano semistagionato II scelta viene ricavata da forme intere con difetti estetici (crepe).

Dal 2016 Filiera Corta Solidale è impegnata a manifestare concretamente solidarietà alle popolazioni danneggiate dal terremoto del centro Italia. In particolare la nostra scelta è stata quella di “adottare” un’azienda garantendo nel tempo continuità alle forniture. In questi anni abbiamo consolidato il rapporto con il Caseificio Di Pietrantonio, di Belforte del Chienti (MC).
Si tratta di un’azienda, con annesso piccolo caseificio, che a seguito del terremoto nel 2016 aveva subito forti danni alle stalle in cui erano ricoverate le pecore e aveva perso l’operatività del punto vendita di Tolentino, in piena zona rossa. Nonostante tutto, essendo uno dei pochi caseifici rimasti operativi, l’azienda si era attivata fin da subito per aiutare altre realtà del territorio gravemente danneggiate, quindi impossibilitate a commercializzare i propri prodotti.

Torna in cima