la-cucina-golosa-di-madame-bovary

La cucina golosa di Madame Bovary

Gratis!

La cucina golosa di Madame Bovary. Le ricette del tempo di Flaubert
Elisabetta Chicco Vitzizzai
Leone Verde, 2002
94 p. ; 22 cm

Madame Bovary: bruna, snella, graziosa, sognatrice, illusa, delusa, disperata. A questa serie di aggettivi c’è da aggiungere: golosa. Golosa di vita, di gioie, di cibi. Emme, ci dice Flaubert, ama le confitures, i gelati, gli sciroppi ghiacciati, i frutti, i liquori dolci. Civetteria, galanteria, erotismo, seduzione sono da lei associati, nei sogni come nella realtà, alle cene a lume di candela, allo champagne, ai piccoli e grandi lussi della tavola. “Dimmi ciò che mangi e ti dirò chi sei”: è dal punto di vista di questo antico adagio che l’autrice guarda al personaggio di Emma Bovary, rintracciando nel romanzo di Flaubert indicazioni su ciò che ama o detesta mangiare, o più semplicemente ama o detesta tout court.
Ne deriva una raccolta di gustose ricette che un cuoco d’oggi ha reso eseguibili ai nostri tempi, mantenendone però inalterato il sapore antico, dei tempi di Flaubert. [dalla quarta di copertina]

Elisabetta Chicco Vitzizzai ha pubblicato, oltre a saggi letterari e testi scolastici, diverse raccolte di racconti (“Storie di dei e di eroi”, Mursia, 1993; “Le ali di Mercurio”, La Tartaruga, 1994; “L’avventura di una suora”, Lupetti e Fabiani, 1999; “Un delitto in eredità”, Robin, 2004) e sei romanzi (“La quarantaduesima carta”, Robin, 2003 ;”Dio ride”, Cairo, 2008; “L’Amore come sai”, Macchione editore, 2009; “Il più bel vizio è la vita”, Instar, 2010; “Eros in bicicletta”, ebook Amazon, 2012; Idoli e carnefici, ebook Amazon, 2013).

Puoi prendere in prestito questo libro per un mese. Per richiedere il prestito ti basterà aggiungerlo alla spesa di “soli freschi“. Il libro sarà disponibile per il ritiro il martedì successivo, contestualmente alla prima distribuzione utile di “soli freschi”, presso lo spazio Filiera al Centro di via dell’Annona 11.

Il libro andrà riconsegnato, sempre nei giorni di ritiro della spesa di “soli freschi”, allo spazio Filiera al Centro.
Sarà possibile rinnovare il prestito per un secondo mese, contattando direttamente la Biblioteca del Seminario Vescovile di Cremona:
– di persona in via Milano 5 (lunedì 8,30 alle 13,30; dal martedì al venerdì 8,30-12; 14-17,30);
– via telefonica (0372458289);
– via mail (biblio.seminario@gmail.com).

Per ulteriori dettagli sulletempistiche, controlla il foglietto (talloncino di prestito) che ti verrà consegnato insieme al libro.

La mancata restituzione o manomissione del libro comporta l’addebito dell’intero prezzo di copertina per i libri ancora in commercio e il doppio del prezzo di copertina per i libri fuori catalogo. I libri non devono essere sottolineati o segnati, ma trattati con cura: sono un BENE COMUNE!

Netto per unità di vendita: 1 pz.
COD: 0979 Categoria: